S-cianco (Lippa)
 

9° CAMPIONATO VERONESE DI S-CIANCO 2011

SEMIFINALI E FINALI

Castel San Pietro, Verona

5 giugno 2011

9° CAMPIONATO VERONESE DI S-CIANCO

Tutte le partite saranno a 3 turni di battuta

ora

squadre

. punti .


Semifinali Adulti


11:00

Arbizzano / Cerro

442 / 244

12:00

Caselle / S. Martino

277 / 261


Finale 2° Torneo Scolastico


13:00

Marzana / Zevio

158 / 122


Finale Ragazzi


15:00

Orti de Spagna / Cerro

276 / 218


Finale Juniores


16:00

Libero Vinco / Cerro

317 / 486


Finale Adulti


17:00

Caselle / Arbizzano



sospesa per maltempo ultimo attacco del 2° turno

di battuta di Arb.- Manca 1 turno di Cas.+ 1 turno Arb.

256 / 265


CAMPIONI 2011


2° Torneo Scolastico : MARZANA

Categoria Ragazzi : ORTI de SPAGNA

Categoria Juniores : CERRO

Categoria Adulti :

 

2 ° TORNEO SCOLASTICO DI S-CIANCO

Castel San Pietro, Verona

5 giugno 2011


campo 1

. punti .

diff.

maneghi

campo 2

. punti .

diff.

maneghi

ora







10:00

MARZANA / OPPEANO

27 / 40

- 13 +

GREZZANA / ZEVIO

30 / 62

- 32 +

10,20

ERBEZZO / S. ANNA

20 / 40

- 20 +

LAZISE / CEREA

65 / 60

+ 5 -

10,40

OPPEANO / S. ANNA

20 / 48

- 28 +

LAZISE / GREZZANA

21 / 60

- 39 +

11,00

MARZANA / ERBEZZO

47 / 17

+ 30 -


11,20

CEREA / ZEVIO

40 / 75

- 35 +

CLASSIFICA

vittorie


11,40

MARZANA / S. ANNA

40 / 24

+ 16 -

girone A



12,00

LAZISE / ZEVIO

4 / 104

- 100 +

MARZANA

X X O

+ 33

12,20

OPPEANO / ERBEZZO

18 / 3

+ 15 -

OPPEANO

X O O

0

12,40

CEREA / GREZZANA

38 / 32

+ 6 -

ERBEZZO

O O O

- 65


S. ANNA d’ ALFAEDO

X X O

+ 32

FINALISSIMA

finali a due turni di battuta

girone B



LAZISE

X O O

- 144

13:00

3°/4° posto: S. Anna / Grezzana

78 / 82

CEREA

O O O

- 29

13:30

1°/2° posto: Marzana / Zevio

158/122

GREZZANA

X O O

+ 1

CAMPIONE DEL 2° TORNEO SCOLASTICO

MARZANA

ZEVIO

X X X

+ 167




tutte le partite sono ad un turno di battuta

 

 

OTTAVO CAMPIONATO PROVINCIALE DI

S-CIANCO

dal 14 Marzo 2010

12 domeniche in 12 piazze della provincia di Verona

 

Finale a Castel S. Pietro il 23 maggio 2010

 

Vai alle pagine--->

 

_________________________________________________________________________________________

 

Torneo di S-cianco Città di Verona

Sabato 24 e Domenica 25 Ottobre 2009

Cortile Mercato Vecchio - Verona

Vai alle foto--------->>

Torneo Città di Verona
pubblicato il 15/10/09 08:47
da Max

La Mare della città viene rimessa in palio.
L’ottava edizione del Torneo di S-cianco Città di Verona, vede nei due giorni della sua durata, grandi novità.
Peschiera per la categoria adulti, Cerro veronese per gli juniores e …………………. Per i ragazzi, dopo aver conservato la Mare della Città per un intero anno, rimetteranno in palio il grosso ciottolo di fiume che in otto anni è diventato uno dei premi cittadini più ambiti.
Con una formula riveduta, che permette a tutte le formazioni maggior partecipazione e divertimento, sabato 24 e domenica 25 ottobre, le compagini partecipanti si confronteranno fino alle tornate finali.
Gruppi di musica e danza tradizionale allieteranno il pubblico a fine giornata, completando un evento dove la Cultura Territoriale sarà protagonista.

Programma dell’ottave edizione “Torneo di S-cianco Città di Verona”

Sabato 24 ottobre
• Svolgimento degli incontri delle squadre di adulti dalle ore 8,10 alle ore 17,50 ininterrottamente.
• Dalle 18,00alle 19,00 musica con “le civette sul comò”

Domenica 25 ottobre
• Svolgimento degli incontri dei settori giovanili dalle ore 9,00 alle ore 12,40
• Dalle ore 10,00 alle ore 12,00 Convegno nazionale sulla lippa
• Ore 14,00 finale cat. Ragazzi
• Ore 15,00 finale cat. Juniores
• Ore 16 finale cat. Adulti
• Dalle ore 17,00 alle ore 18,00 musica con i folkamazurca e danza con il “ gruppo danze popolari”.

Durante la manifestazione si potrà visionare una esposizione sulla lippa dei territori italiani con informazioni storiche e differenze metodologiche, costruttive e regolamentari. I territori rappresentati sono:
Cesa di Atella (Caserta), Cornuda (Treviso), Farigliano (Cuneo), Feltre (Belluno), Fossato Jonico (Reggio Calabria), Lucca, Mantova, Mede (Pavia), Milano, Verona.

Nella mattinata di domenica 25, dalle ore 10,00 alle ore 12,00 si svolgerà il “ Primo Convegno Nazionale Gioco della Lippa” con l’intervento di importanti studiosi della storia di questo gioco.
Relatore sarà Pierino Doudry ricercatore e storico del gioco tradizionale, già presidente del F.E.N.T. Federaxon Esport Nothra Tera già vicepresidente A.E.J.E S.T. Associazione Europea Giochi e Soport Tradizionali.
Parteciperanno al convegno le più importanti realtà italiane: Cesa di Atella (Caserta), Cornuda (Treviso), Farigliano (Cuneo), Feltre (Belluno), Fossato Jonico (Reggio Calabria), Lucca, Mantova, Mede (Pavia), Milano, Verona; una delegazione spagnola, ed una rappresentanza della comunità italiana in Slovenia oltre ai responsabili delle formazioni veronesi.
Il convegno è il primo in Italia, l’obbiettivo è farlo divenire un appuntamento sempre più importante all’interno del Torneo Città di Verona .

ZEVIO CAMPIONE
pubblicato il 01/06/09 07:26
da giancarlo

E così di piazza in piazza siamo arrivati alle fase finali del settimo campionato veronese di s-cianco, partito il 15 marzo scorso, con la sola interruzione della Santa Pasqua , ha toccato 13 piazze della provincia per compiere gli atti finali nello splendido scenario fornito da piazzale di Castel San Pietro.
Un ringraziamento a quanti hanno fornito il loro contributo per il regolare svolgimento del campionato e alle Amministrazioni comunali che hanno voluto ospitare nelle loro piazze una domenica del campionato, alla Provincia di Verona ed alla Regione Veneto.
Come da programma erano previste le finali del campionato per le categorie Ragazzi ed Juniores, le semifinali e la finalissima per la categoria adulti.
Nella categoria ragazzi si sono affrontate le squadre del Veronetta, campione uscente, e del Libero Vinco Campanile, che erano le sole squadre della città ammesse alle fasi finali del campionato. La partita non è mai sfuggita di mano dal Veronetta che ha regolato, come dice il risultato finale, il volitivo Libero Vinco che aveva qualche elemento in non perfetta forma fisica.
Scontro, che oramai è diventato un classico, quello tra il Cerro Veronese ed il Pescantina, visto che sono anni che si confrontano dalla categoria ragazzi, ed ultimamente il Cerro aveva sempre prevalso, diventando per il Pescantina la sua “bestia nera”. Però domenica così non è stato ed il Pescantina attento e sempre concentrato alla fine si è imposto. Anno nero per il Cerro che quest’anno, nonostante ben tre formazioni nelle varie categorie non è riuscito a vincere nessun titolo.
Partite fantastiche quelle disputate nelle semifinali, tutti i colpi più belli ed interessanti sono stati eseguiti dai giocatori, appassionando il nutrito numero di spettatori che assistevano alle partite.
Nella prima semifinale, che ricordo ancora una volta non ha visto la partecipazione di squadre cittadine, la partita è stata contesa “manego” su “manego” e la straordinaria prestazione del San Martino ha avuto ragione del sempre coriaceo Arbizzano.
Nell’inedita seconda semifinale si trovavano di fronte il Legnago, squadra che ha partecipato a tutte le edizioni del campionato, e lo Zevio che da alcune stagioni, rinnovato nei suoi elementi, dopo un anno di rodaggio ha raggiunto i vertici dello s-cianco veronese.
Partita avvincente con il Legnago inizialmente in vantaggio, ma lo Zevio con una difesa incredibile ha eliminato diversi giocatori rendendo vana la gara del Legnago.
Così siamo arrivati alla finalissima del campionato adulti, scontro tra il San Martino B.A. e lo Zevio. Ricordo che lo scorso anno le stesse squadre si sono affrontate nei quarti di finale, disputando una fantastica partita e prevalse allora il S. Martino B.A. che poi vinse il campionato.
Il San Martino ha tentato in tutti i modi di sopravanzare lo Zevio, ma non c’è riuscito, i giocatori dello Zevio hanno ottenuto punteggi stratosferici(vedi risultato) e sono anche riusciti ad eliminare più volte giocatori avversari. Il risultato finale dimostra l’intensità della partita, solo queste squadre hanno superato la quota dei 400 “maneghi” e nel risultato finale per lo Zevio mancavano ancora due lanciatori a sancire ancra una volta la perfezione della gara disputata. Quindi onore ai vincitori e un plausa anche alle altre squadre partecipanti che hanno onorato questa giornata.
Adesso un po’ di pausa ci rivedremo con lo s-cianco nel torneo internazionale di Lippa in seno al Tocatì 2009 e nel successivo trofeo città di Verona.
RISULTATI:

CATEGORIA RAGAZZI

VERONETTA-LIBERO VINCO CAMPANILE 338-177 CAMPIONE VERONETTA

CATEGORIA JUNIORES

CERRO-PESCANTINA 310-373 CAMPIONE PESCANTINA

CATEGORIA ADULTI

SEMIFINALI:
ARBIZZANO -S. MARTINO BA 232-266 QUALIFICATO S. MARTINO BA
LEGNAGO-ZEVIO 179-293 QUALIFICATO ZEVIO

FINALE ADULTI:
ZEVIO-SAN MARTINO 462-428 CAMPIONE 2009 ZEVIO

e ora...... a Castel San Pietro
pubblicato il 25/05/09 09:04
da giancarlo

Ultima giornata delle fasi di qualificazione del settimo campionato di s-cianco che si concluderà domenica 31 maggio a Castel San Pietro con la disputa delle partite di finale delle varie categorie.
Una domenica, quella trascorsa, che ha messo a dura prova la capacità logistica del’Associazione Giochi Antichi, organizzatrice del campionato in collaborazione con le vari amministrazioni, perché si sono disputate in contemporanea partite ad Ebezzo e in via Prina alle Golosine, dove si sono allestiti due campi.
Ad Erbezzo si sono disputate le partite per designare l’ultima semifinalista per domenica 31 maggio si trovavano di fronte la vincitrice dello scorso campionato, San Marino l’Alcenago, Cerro e Caselle.
Il San Martino ed il Cerro hanno avuto facilmente ragione dei rispettivi rivali e così si sono trovate di fronte per disputarsi l’ultimo posto valido per la finale; scontro si può dire generazionale, gli ultimi vincitori ancora assetati di vittorie più giovani, ed il Cerro forse la più blasonata formazione che ha fatto si può dire la storia dello s-cianco a livello provinciale.
Purtroppo un’errata contestazione da parte del Cerro ha permesso agli avversari di ottenere un cospicuo vantaggio tale da portare a casa la vittoria.
Quindi domenica a Castel San Pietro la disputa dello scudetto 2009 sarà esclusivo compito delle squadre della provincia che quest’anno sembrano aver una marcia in più rispetto alle colleghe cittadine.
Sorpresa anche nella categoria ragazzi dove il Cerro è stato eliminato d un Libero Vinco Campanile molto tosto e volitivo, caus la defezione di una squadra alla finale accedono Libero Vinco e veronetta.
E passiamo a quanto è accaduto in via Prina; qui il programma proponeva la disputa di tre gironi del torneo dei Persi, e le partite della seconda giornata del campionato Juniores.
Purtroppo causa alcune defezioni di alcune squadre ha provocato una riduzione delle patite giocate, anche se i respnsi sono stati dati ugulmente.
Nel primo girone l’acquisizione alla partecipazione al Città di Verona è stata data in merito alla differenza maneghi in quanto tutte e tre le squadre presenti hanno ottenuto una vittoria ed alla fine ha prevalso la Giarina.
Nel secondo girone ha prevalso il Pescantina che ha un po’ strapazzato le signore del Carega.
Bella impresa del Piazza del Popolo che è riuscito a passare il turno sconfiggendo in una partita che sembrava oramai persa il Fumane, mentre per l’altra squadra al femminile, nonostante l’impegno e il progresso dal girone eliminatorio non c’è stata storia.
Nel campionato Juniores che ricordo si è disputato in due giornate a girone all’Italiana hanno ottenuto, con la somma dei risultati delle due giornate, l’accesso alla finale il Cerro (unica formazione della cittadina della Lessinia sulle tre presenti rimasta in gara) ed il Pescantina, a rinnovare gli scontri che da anni coinvolgono queste due squadre.
Quindi, tutti domenica 31 maggio a Castel San Pietro per la disputa delle finali, sarà certamente un bel spettacolo, a mezzogiorno ci sarà una festa con pranzo per tutti i partecipanti e quanti vorranno intervenire
(per i risultati della giornata controllate il relativo tabellone)

che fine hanno fatto le squadre della città??
pubblicato il 18/05/09 08:29
da giancarlo

Nella splendida piazzetta di laghetto squarà, davanti alla vecchia chiesa di Montorio, si sono disputate domenica 17 maggio, le partite delle fasi di semifinale del campionato di s-cianco.
Le squadre erano quelle del S. Giorgio Ingannapoltron, Tregnago, Libero Vinco e Zevio per quanto riguarda la categoria adulti e Peschiera, Cerro ed Alcenago per la categoria ragazzi.
Nella prima partita si sono affrontate S. Giorgio Ingannapolron e Tregnago (squadra ripescata) e qui si è avuta la prima sorpresa in quanto il Tregnago, più debole sulla carta ha sconfitto la squadra della Valpolicella che aveva vinto a pieno merito il girone eliminatorio, le cose strane dello s-cianco!
Nella seconda partita si sono affrontate due squadre che rappresentano, una il vecchio blasone (Libero Vinco), l’altra la nuova forza emergente dello s-cianco: lo Zevio; ha vinto abbastanza agevolmente la squadra dell’Adige, eliminando così dal campionato l’ultima squadra cittadina presente alle fasi finali del campionato. Così anche quest’anno lo scudetto sarà esclusivamente di competenza delle squadre provinciali.
Nella partita per il terzo e quarto posto si sono così trovate di fronte S. Giorgio Ingannapoltron e Libero Vinco, è stata una bella partita disputata manego su manego ed alla fine ha prevalso il S. Giorgio per soli tre maneghi.
Nella partita decisiva per stabilire l’accesso alle finali del 31 maggio a Castel S. Pietro, Zevio e Tregnago si sono trovati di fronte, e lo Zevio non ha avuto problemi a regolare la squadra della Val d’Illasi , che forse era già appagata della vittoria precedente.
Nella categoria ragazzi, la mancata presenza della squadra del Peschiera ha fatto si che si disputase solamente una partita tra il Cerro e L’Alcenago, che ha visto la vittoria dei pluricampioni del Cerro.
Domenica 24 il campionato, giocherà in via Prina anziché ad Erbezzo causa problemi organizzativi, oltre alle partite delle semifinali ci saranno anche le semifinali della categoria Juniores, ed l’oramai famoso torneo dei “Persi”, quindi una giornata di abbuffata di s-cianco.
Risultati:

Categoria Adulti:

S. GIORGIO INGANNAPOLTRON TREGNAGO 240-301
LIBERO VINCO ZEVIO 334-459
S. GIORGIO INGANNAPOLTRON LIBERO VINCO 158-149
ZEVIO TREGNAGO 381- 153

Categoria Ragazzi
CERRO- ALCENAGO 341 216

PASSANO ALLE FASI FINALI: ZEVIO E CERRO

il legnago vince
pubblicato il 11/05/09 09:42
da giancarlo

Il settimo campionato di s–cianco, iniziato il 15 marzo, ha disputato una giornata nella nuova località di Albaredo d’Adige. La disputa delle partite del campionato ad Albaredo d’Adige, è stato fortemente voluta dall’assessore allo sport Devid Marin che ha trovato facilmente l’appoggio dell’Associazione Giochi Antichi, sempre alla ricerca di nuove piazze per far “conoscere” questo antico gioco.
Le squadre che dovevano disputarsi l’accesso alle semifinali per la categoria adulti erano: Quinzano, Borgo Roma, Orti di Spagna e Legnago, quindi tre squadre “cittadine” ed una della provincia.
Nella categoria ragazzi la disputa era tra gli Orti di Spagna e l’Arbizzano.
Nella prima partita si sono incontrate Borgo Roma e Quinzano, autentiche sorprese del campionato, in quanto il Borgo Roma come matricola e il Quinzano perché nei precedenti campionati non aveva mai superato la prima fase eliminatoria. Dopo un’intensa partita il Borgo Roma ha superato il Quinzano.
Nella seconda partita degli adulti si sono incontrate il Legnago e gli Orti di Spagna, la prima che sta tornando ai valori che aveva nei primi campionati e che si erano però un po’ persi, la seconda che ultimamente ha raggiunto valori che nessuno avrebbe mai pensato possedere.
Però la lotta tra le due formazioni è stata impari in quanto il Legnago ha disputato un parta molto efficace con eliminazioni a catena degli avversari conditi da fuori campo incredibili rendendo vana la difesa di un frastornato Orti di Spagna.
Quindi nella partita decisiva si sono trovate di fronte Legnago e Borgo Roma, dove la squadra cittadina ha tenuto sulle spine la formazione della bassa costringendola alla massima concentrazione, ma alla fine l’esperienza ed anche abilità dei Legnaghesi ha avuto la meglio.
Quindi la seconda semifinalista del torneo [ ancora una volta una squadra della provincia e viste le squadre che dovranno disputarsi i prossimi accessi alle semifinali e finali, potrebbe essere solo un affare tra le “provinciali”.
Assieme agli adulti anche i ragazzi si sono incontrati per ottenere l’accesso alle semifinali, si trovavano di fronte le squadre dell’Arbizzano e degli Orti di Spagna, alla fine delle due partite molto seguite e ben giocate ha prevalso la squadra degli Orti di Spagna che si sono dimostrati più competitivi e abili dei loro adulti.
Risultati:

Categoria adulti
BORGO ROMA QUINZANO 241-200
ORTI DI SPAGNA LEGNAGO 115-318
BORGO ROMA LEGNAGO 149-224

Passa il turno il Legnago

Categoria ragazzi

ORTI DI SPAGNA ARBIZZANO 178-140
ARBIZZANO ORTI DI SPAGNA 189-278

passa il turno ORTI DI SPAGNA.


[ Tutte le Notizie ] [ Aggiungi Notizia ] [ Poesie sullo s-cianco ]

ERRORE: Non riesco a connttermi a MySQL! Controllare config.php .